“Quien olvida su historia está condenado a repetirla”
(chi dimentica la propria storia è condannato a ripeterla)
Jorge Agustín Nicolás Ruiz de Santayana.

Conoscere la storia è fondamentale, l’uomo è diventato quello che è perchè non solo ha saputo trasmettere la propria esperienza e storia attraverso la comunicazione orale, ma si è evoluto fissando esattamente gli eventi ed i concetti su un supporto più duraturo in grado di perpetuarli senza distorsioni ed interpretazioni.

La parola scritta è dunque l’eredità più importante dell’umanità ed è per questo che leggere, e non solo i saggi e le novelle, è importante e determinante per la nostra sopravvivenza, evoluzione e futuro.

I libri che riporto di seguito vogliono essere un contributo per non dimenticare, siano essi contenitori di concetti positivi che negativi o di aberrazioni, affinchè l’esatta lettura ci porti a decidere da soli se le nostre convinzioni sono esatte o solo filtrate da interpretazioni con l’intento di manipolarci.

Si può essere d’accordo od in contrasto con i concetti storici, ma questi vanno trasmessi come sono, altrimenti non sarà più storia, ma solo fantasia.

I testi sono tutti liberi da diritti perchè mai registrati o già scaduti e di libera diffusione, le traduzioni sono state tutte controllate e rielaborate in base al testo originale ed alla ricerca della più fedele aderenza alla realtà del tempo cercando di evitare interpretazioni che, quando vi sono, sono indicate tra parentesi.

La lista è in evoluzione, in ordine cronologico di stesura dei testi che restano in continuo aggiornamento.

 

ELENCO PUBBLICAZIONI

~300 ac Autore sconosciuto Sun Zu – L’arte della guerra
1848 Marx – Engels Il manifesto del partito comunista
1919 John Reed Dieci giorni che fecero tremare il mondo
1925 Adolf Hitler Mein kampf
1936 Benito Mussolini La dottrina del fascismo
1949 Sac. Erberto d’Agnese Il Decreto del Santo Uffizio contro il comunismo
1957 Northcote Parkinson La legge di Parkinson
1965 Ernesto Rafael Guevara de la Serna Sulla Sierra con Fidel
Cronache della rivoluzione cubana